L'allergia

In questo articolo il Dott. Pasotti, Specialista in Allergologia e Immunologia Clinica, in Tisiologia e Malattie dell'Apparato Respiratorio e in Medicina Interna del Polo Sanitario di Ravenna ci parlerà dell'allergia: un fenomeno molto diffuso in questo periodo e colpisce molte persone in tutto il mondo.

L'allergia è una manifestazione molto diffusa nel mondo, che interessa l'apparato respiratorio, la pelle e l’ apparato digerente, e talvolta, come nel caso di uno shock anafilattico, anche l’intera persona.

Per una predisposizione genetica, alcuni individui reagiscono, con un tipo particolare di infiammazione, ad alcune sostanze presenti in natura che, di per sé, non avrebbero alcuna tossicità (allergeni).

Spesso le persone allergiche hanno familiari con la stessa patologia: questo significa che la predisposizione a questa malattia viene trasmessa geneticamente, cioè attraverso particolari sequenze del DNA dei cromosomi.

L’infiammazione allergica coinvolge particolari tipi di anticorpi chiamati Immunoglobuline della classe E ( IgE ).

Gli allergeni sono sostanze presenti in natura: per esempio, i pollini delle piante, i derivati degli acari della polvere domestica, le forfore di cani, di gatti, di cavalli, o i funghi unicellulari che sono dispersi nell’aria.

più grave dell’allergia:lo shock anafilattico.

Le malattie allergiche sono:

la rinite e la congiuntivite stagionale e perenne, l’asma bronchiale allergica, la sindrome orale allergica, la gastro-enteropatia eosinofila, l’orticaria acuta e cronica, le dermatiti da contatto, da farmaci e le reazioni allergiche sistemiche al veleno delle api, vespe e farmaci.



La diagnosi delle Malattie Allergiche

Per le Malattie Allergiche IgE mediate (rinite, congiuntivite, asma bronchiale, orticaria, e gravi manifestazioni che seguono la puntura degli imenotteri, e per alcuni farmaci) il test d’elezione è il prick test, talvolta l’intradermoreazione.Il prick test consiste nell’iniettare attraverso la cute dell’avambraccio i singoli allergeni posti in soluzione acquosa contenuti in una goccia, con il passaggio di una puntina di 1 mm di una lancetta sterile.Il test è giudicato positivo se dopo quindici minuti nella zona in cui è stato iniettato un determinato allergene si manifesta un rossore con prurito intenso e gonfiore (pomfo con digitazioni chiamate pseudopodi). Il test è giudicato negativo se non compare alcuna alterazione della cute.

Per svelare invece una reazione allergica ritardata responsabile di dermatiti da contatto, mediata dai linfociti T e non dagli anticorpi IgE, viene praticata la metodica del patch test.

Gli allergeni, che in questo caso si chiamano apteni, veicolati da vasellina, vengono posizionati sulla cute del dorso, alloggiati in dischetti di alluminio di un centimetro di diametro.

La serie fissa contiene trenta apteni diversi, e la lettura avviene dopo 72 ore: si considera positivo il test quando nella sede di applicazione di una determinata sostanza aptenica compaiono rossore e delle vescicoline.


La terapia delle Malattie Allergiche

La terapia per le malattie allergiche si attua con i vaccini antiallergici, che inducono una tolleranza immunologia.

La vaccinazione è una terapia innocua, che può essere eseguita dall’età di quattro anni e può essere praticata fino alle età più avanzate, e può essere inoltre praticata anche durante la gravidanza.

La vaccinazione consiste nella somministrazione, per via sottocutanea di un estratto naturale che contenga gli allergeni che sono alla base della malattia.


Promozione mese di maggio
Visita allergologica + test € 50.00

Data pubblicazione: 27/04/2018

Prenotazioni e Informazioni

E' possibile prenotare i servizi del Polo Sanitario Opera di Santa Teresa tramite CALL CENTER al numero 0544.38513 o tramite modulo web attivo tutti i giorni e a tutte le ore.


CALL CENTER
0544.38513
Lunedì - Venerdì 7.30-19.30
Sabato 7.30-13.00
INFO E PRENOTA ONLINE
ATTIVO
TUTTI GIORNI
24 ORE SU 24

Opportunità in Vetrina

News